Et in terra pax

Testo e Musica di Flavio Colusso, 2017
Commissione : XXVI Festival Internazionale di Musica Sacra di Pordenone
per 12 voci e strumenti. (ca. 10’)
TESTO

A. Profezia
Barùk adonài Elohè Israèl:
Hodot lerahamé élohènu
Ascèr bahém ifqédènu hannogàh mimmaròm
Lehaìr lejoshvé hòscéh vezalmàvét
Lekavvèn raglènu él dèréh shalòm.

B. Araldo
Et subito facta est cum Angelo multitudo militiae coelestis,
laudantium Deum et dicentium:

C. Ad modum tubae
Gloria in excelsis Deo,
et in terra pax
hominibus bonae voluntatis
/
Dhòxa en ipsìstis Theò,
ke epì ghìs irìni,
en anthròpis evdhokìa.

D. “…di dentro & di fuora”
Si chiuda la grande Porta:
s’aprono i cieli
pro orbe terrarum.

traduzione
[ Benedetto il Signore Iddio:
dalla sua bontà viene a visitarci dall’alto
un sole che sorge per rischiarare coloro che stanno nelle tenebre,
e per dirigere i nostri passi sulla via della pace.
E subito si unì all’Angelo una schiera della milizia celeste, che lodava Dio, dicendo:
“Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà”.
Si chiuda la grande Porta: s’aprono i cieli pro orbe terrarum. ]